galdo

galdo pollicaGaldo, menzionato per la prima volta nei documenti del 1092, è un toponimo di origine longobarda che vuol dire "selva". Il piccolo borgo conserva una struttura molto antica, in gran parte ancora intatta. Caratteristici i sui violetti e le case in pietra, di una semplicità unica. Le uniche e rare stradine lastricate con pietre disposte di taglio, uno degli ultimi esempi di questa tecnica in tutta l’area del Cilento. Nel periodo estivo Galdo è sede di “Galdo - Borgo di Teatro e Letteratura”, progetto col quale il Comune di Pollica ha ottenuto il IV° Premio Nazionale Cittaslow. Il progetto prevede un’operazione di recupero della letteratura e del teatro nello scenario di Galdo dedicando le vie del paese a testi letterari.

galdo cilentoChiesa di San Nicola.
L’antica chiesa parrocchiale di San Nicola, situata in posizione solitaria rispetto al paese, appare maestosa. Fu costruita nel XIV secolo e ci è pervenuta nei risultati del restauro risalente al XVII secolo. L'interno è ormai spoglio, privo anche degli altari che le fonti documentarie commentano come ben decorate da stucchi e statue di terracotta, nonché del coro. Lo scempio ebbe luogo durante il restauro del 1952.

Chiesa di San Rocco.
Scendendo dalla strada provinciale s’incontra la cappella di San Rocco, più volte restaurata, è contornata di giardini che le conferiscono eleganza. Il nuovo campanile non si armonizza per proporzioni col carattere rustico della chiesetta con due oculi immediatamente sotto il timpano e due archi con una campanella che si rifanno a linee barocche. All'interno si conservano alcune pregevoli statue lignee.